Ultime notizie
Home » Editoriali » Ecco perchè l’inizio di stagione della Fiorentina è straordinario

Ecco perchè l’inizio di stagione della Fiorentina è straordinario

 

Montella Fiorentina

Montella

24 punti in 12 partite, 24 reti segnate e 14 subite. Già questi dati fotografano bene l’inizio di stagione della Fiorentina, più positivo però di quanto appaia.

Eh sì perchè in Campionato sono arrivate 7 vittorie, 3 pareggi e 2 solo sconfitte, entrambe però causate da errori arbitrali, enorme quello della partita contro il Napoli (il rigore non dato a Cuadrado, addirittura espulso e squalificato nell’occasione), meno evidente ma decisivo anche quello nella gara con l’Inter (nell’azione che da il via al secondo e decisivo goal nerazzurro c’è un fallo netto di Ranocchia di cui però nessuno, me compreso, si era accorto a velocità normale, anche se l’arbitro dalle immagini era vicinissimo all’azione e poteva e doveva intervenire).

Se ai due torti arbitrali sopra descritti, aggiungiamo quello evidente nel pareggio interno contro il Cagliari (cliccate qui per tutti gli errori arbitrali di queste prime 12 gare della Fiorentina), l’infortunio di Mario Gomez dalla terza giornata e l’insicurezza di Neto in porta, ne vien fuori davvero un potenziale invidiabile.

Eh sì perchè non smetterò mai di sottolineare la mia convinzione che almeno a Gennaio la Fiorentina deve acquistare un portiere dal rendimento più continuo e che offra garanzie maggiori rispetto a Neto.

Se poi aggiungiamo al ruolino di marcia della Fiorentina anche le gare di Europa League, comprese quelle dei preliminari, i numeri ci raccontano di 12 vittorie, 3 pareggi e 3 sconfitte.

Sui singoli si va dalle conferme di Gonzalo Rodriguez, Borja Valero e Cuadrado, alla rinascita in viola di Giuseppe Rossi capocannoniere (11 goal finora per lui), dopo i due gravissimi infortuni patiti nel recente passato. Senza dimenticare il solito gioco divertente di Vincenzo Montella, che permette alla Fiorentina di imporre il proprio gioco ovunque e contro qualsiasi avversario.

 

Cosa ne pensi? Lascia il tuo commento!

Inserisci un commento