Ultime notizie
Home » Editoriali » Fiorentina, ci risiamo con Mario Gomez: ci mette il triplo del tempo per guarire

Fiorentina, ci risiamo con Mario Gomez: ci mette il triplo del tempo per guarire

Mario Gomez

Mario Gomez

Premessa d’obbligo: Mario Gomez è un grande professionista e gli ultimi infortuni rimediati con la maglia della Fiorentina sono arrivati a causa perfino della sua troppa generosità, una spaccata disperata in area di rigore nella partita con il Napoli al San Paolo in Campionato nella scorsa stagione ed una scivolata per tentare un difficile recupero di palla a centrocampo quest’anno contro l’Atalanta (cliccando qui scoprirete tra l’altro perchè quell’infortunio è solo colpa di Montella), ma i tempi di recupero non sono quelli di un atleta normale.

L’anno scorso il primo infortunio lo tenne fuori 5 mesi invece dei 40 giorni previsti dal protocollo, poi nel secondo non ce la fece a rientrare per la finale di Coppa Italia, nonostante sarebbe dovuto invece ritornare 2-3 settimane prima della stessa finale, ed ora per un infortunio da 2 settimane di stop (dichiarazione sui tempi necessari per recuperarlo uscita in una conferenza stampa a Montella subito dopo l’infortunio di Bergamo), diventate 3 sul report medico solo per precauzione, ci troviamo nella situazione che domenica prossima a 4 settimane dal problema non sarà neanche convocato.

Così non va, Rossi e Gomez sono due veri campioni, ma se poi non giocano mai la Società dovrebbe cominciare a fare delle considerazioni che mirino a puntare anche su giocatori che garantiscano una migliore tenuta fisica. Capiamo che il nostro bacino d’utenza ci permette solo di prendere campioni in situazioni fisiche dubbie, ma se poi le scommesse le perdiamo sempre, diventa davvero difficile arrivare al terzo posto in Campionato che ci meritiamo da almeno 2 anni e mezzo.

Cosa ne pensi? Lascia il tuo commento!

Inserisci un commento