Ultime notizie
Home » Editoriali » Fiorentina – Genoa 0-0: commento e pagelle

Fiorentina – Genoa 0-0: commento e pagelle

Mario Gomez

Mario Gomez

Due premesse su Fiorentina-Genoa:

  1. A Gasperini dovrebbero ritirare il patentino da allenatore: considerando quanto costano i biglietti allo stadio e gli abbonamenti alla pay tv, non si possono vedere partite in cui una squadra per 90 minuti gioca con 10 uomini dietro alla linea della palla e che fa un catenaccio che non si vedeva da 50 anni!
  2. Perin quando vede viola da ottimo portiere diventa Superman.

Non si può vincere qualcosa comunque se la Fiorentina continua nella terza stagione di Montella a sbagliare 10 occasioni da goal nitide a partita (66% di possesso palla). L’allenatore viola deve riflettere a lungo sul fatto che in 2 gare non abbiamo realizzato neanche una rete: inutile sfiancare Babacar a fare l’ala, deve fare lui il centravanti finchè Mario Gomez non acquisterà una forma almeno decente.

Nei viola la nota più positiva è senz’altro la conferma della grande crescita di Alonso in fase difensiva e non solo. Nel Genoa, oltre a Perin, Roncaglia conferma di essere un ottimo difensore (dalle sue parti non si passa), ma troppo irruento (espulso a 20 minuti dalla fine). Se fosse meno falloso, sarebbe da top team. Bene l’under 21 Sturaro, bene Rincon nella ripresa, Perotti commovente a fare il terzino tutta la gara ed Edenilson ha talento, anche se è un pò discontinuo.

Fiorentina 0-0 Genoa

Pagelle

NETO n.g.: mai realmente impegnato. La grossa ed unica occasione creata dal Genoa con Pinilla, finisce fuori dallo specchio della porta.

TOMOVIC 6+: in fase difensiva autore di diversi ottimi recuperi, ma anche di un paio di leggerezze pericolose.

GONZALO RODRIGUEZ 6,5: sempre attento in difesa e pericoloso in fase offensiva.

SAVIC 6: costretto quasi sempre lui ad impostare e questo la dice lunga sulle difficoltà viola nella manovra di oggi.

ALONSO 6,5: sembra davvero un altro giocatore rispetto a quello acerbo dello scorso anno. Preciso in fase difensiva e con un sinistro educato.

AQUILANI 6+: lotta ed è sempre nel vivo del gioco, ma dovrebbe essere più freddo sotto porta.

PIZARRO 6: grandi difficoltà oggi a far girare la squadra, meglio in fase difensiva dove recupera diversi palloni.

BORJA VALERO 6-: alterna cose buone ad altre meno buone.

CUADRADO 6: parte con troppi errori, chiude in crescita. Ancora in rodaggio.

MARIO GOMEZ 4,5: si fa fatica a giudicarlo. Sempre anticipato, macchinoso e sbaglia un goal facile facile, tra l’altro in una maniera così goffa da restarne stupefatti.

BABACAR 6+: si sacrifica da ala, addirittura con qualche diagonale difensiva, per forza di cose non arriva lucidissimo sotto porta e non riesce a terminare la gara per i crampi. Dovrebbe fare il centravanti al posto di Gomez, o subentrare a lui nella ripresa, giocando comunque vicino alla porta.

BERNARDESCHI 5+: si vede molto poco, ha sulla testa il goal vittoria da pochi passi nei minuti di recupero, ma come al solito Perin si supera.

ILICIC 5,5: non incide.

PASQUAL n.g.

MONTELLA 5,5: la squadra domina come possesso palla ed occasioni, ma il gioco appare macchinoso per la cattiva forma dei suoi assi. Alcune sue scelte lasciano perplessi come quella di non alternare Baba e Gomez, sfiancando il senegalese che è molto più in forma, e lasciando la Viola senza torri nella parte finale di gara durante l’assedio al fortino del Genoa, nella quale inserisce Pasqual (ma per chi poteva crossare?).

Cosa ne pensi? Lascia il tuo commento!

Inserisci un commento