Ultime notizie
Home » Editoriali » Fiorentina: la situazione di Kalinic è molto chiara. Sta alla Società decidere

Fiorentina: la situazione di Kalinic è molto chiara. Sta alla Società decidere

Kalinic

Kalinic

Mi permetto di mettere anche qui questo post (oltre che nel mio gruppo Facebook ufficiale denominato Fiorentina Calcio) perchè leggo in giro, secondo la mia opinione, le solite dichiarazioni estreme e fin troppo emotive da parte di chi è contro o pro a prescindere. La situazione Fiorentina-Kalinic mi sembra invece immodestamente molto chiara e semplice.

C’è una clausola superiore al reale valore di Kalinic, che se viene pagata non può portare all’imputazione di nulla di nulla alla Società/Proprietà. Se invece Kalinic dovesse partire per meno di quella cifra, o addirittura per 35 milioni come è la nuova offerta (ho avuto il merito ieri di dare la notizia dell’abbassamento dell’offerta per primo in esclusiva assoluta a questo link), che è poi il valore reale del giocatore, sarebbe gravissimo. Vendere a Gennaio il giocatore forse più rappresentativo della rosa a prezzo di mercato e dopo che il Presidente meno di un mese fa aveva assicurato alla stampa che era stato blindato con una clausola da 50 milioni di euro, sarebbe quantomeno grottesco. Senza contare che se appena mettiamo una clausola, permettiamo con tale facilità che essa non venga rispettata, mi spiegate come si farà poi a trattenere o a farsi pagare tanto gli altri big della squadra (tutelando il patrimonio tecnico della squadra), a partire da Bernardeschi, il prossimo Giugno? Se diamo via Kalinic a 30-35 milioni, come glielo spieghiamo a Berna un eventuale no all’Inter per 40 milioni la prossima estate?

Come succede invece in ogni parte del Mondo (dove tra l’altro sono state pagate clausole anche di molto superiori a quella di Kalinic), o pagano quello che c’è scritto sul contratto o il ragazzo resta da noi.

Concludendo quindi: se rimanesse o venisse pagata la clausola per me nulla si potrebbe imputare a nessuno (con quei soldi puoi potenzialmente costruire uno squadrone), compreso a Kalinic, che con quell’ingaggio può sistemare la sua famiglia per ben 3 generazioni, se invece partisse per una cifra più bassa (posso capire se viene ceduto a 48 o 49 milioni, ma non certo a 35) ci troveremmo di fronte a qualcosa di difficilmente spiegabile alla piazza di Firenze.

Cosa ne pensi? Lascia il tuo commento!

Inserisci un commento