Ultime notizie
Home » Rubriche » Serie A: la classifica reale della Fiorentina senza torti arbitrali

Serie A: la classifica reale della Fiorentina senza torti arbitrali

1′ giornata: Fiorentina-Napoli (-2, al Napoli viene concesso un goal con palla non entrata).

2′ giornata: Lecce -Fiorentina (-1, annullato un goal regolarissimo a Kroldrup).

3′ giornata: Fiorentina-Lazio (tutto regolare, il rigore dato ai viola è generoso, ma “purtroppo” non influisce sul risultato).

4′ giornata: Genoa-Fiorentina (tutto più o meno regolare).

5′ giornata: Fiorentina-Parma (+2, manca sullo 0-0 un rigore al Parma per trattenuta su Alessandro Lucarelli, che avrebbe cambiato la partita, trasformandola probabilmente in un pareggio).

6′ giornata: Fiorentina-Palermo (arbitraggio perfetto).

7′ giornata: Sampdoria-Fiorentina (arbitraggio non perfetto, che però non incide sul risultato finale).

8′ giornata: Fiorentina-Bari (Almiron doveva assolutamente essere espulso, ma per fortuna l’errore non incide sul risultato).

9′ giornata: Catania-Fiorentina (-2, nel corso del primo tempo di Catania-Fiorentina, l’ex Potenza si aggrappa a Gilardino, commettendo fallo da ultimo uomo, Rizzoli invece ferma l’azione per fuorigioco del Gila, che non c’è! Giocare 2/3 di match con un uomo in più, sarebbe stata evidentemente un’altra cosa!).

10′ giornata: Fiorentina-Chievo (nessun particolare errore da segnalare).

11′ giornata: Roma-Fiorentina (-3, e non sorprendetevi se anche i mezzi d’informazione, complice il poco tempo a disposizione per la contemporaneità di 9 partite serali nel turno infrasettimanale, hanno poco evidenziato il tocco di braccio di Simplicio sul primo goal della Roma, insieme all’espisodio che ha visto fermare Vargas solissimo davanti a Julio Sergio, per fuorigioco inesistente, quando eravamo ancora sullo 0-0. A questo punto desumete da voi, che se il primo tempo si fosse concluso 0-1, invece che 1-0, un risultato finale sostanzialmente differente sarebbe stato più che probabile, visto anche che nel secondo tempo le due squadre segnano due goal a testa, e le due reti giallorosse arrivano in azioni di rimessa, difficilmente replicabili se fosse stata la Fiorentina la prima squadra a portarsi in vantaggio).

12′ giornata: Fiorentina-Cesena (nessun particolare errore da segnalare).

13′ giornata: Milan-Fiorentina (molti errori dell’arbitro Damato, anche se sembrano equamente distribuiti).

14′ giornata: Juventus-Fiorentina (tralasciamo l’intervento di Melo sulla punizione di Pepe, che vale l’1-1 finale, e diciamo che l’arbitraggio non influisce in modo decisivo sul risultato finale).

15′ giornata: Fiorentina-Cagliari (le disattenzioni dell’arbitro Peruzzo, per fortuna non incidono sul risultato finale).

16′ giornata: Udinese-Fiorentina (manca un rigore all’Udinese, che però riesce comunque a vincere la partita meritatamente).

18′ giornata: Bologna-Fiorentina (ottimo arbitraggio).

19′ giornata: Fiorentina-Brescia (mancherebbe un rigorino su Montolivo sullo 0-2, ma la rimonta rocambolesca ed emozionante riesce comunque ai viola).

20′ giornata: Napoli-Fiorentina (l’impaurito Banti non condiziona il risultato).

Bilancio Totale: -6= la Fiorentina dovrebbe oggi avere 30 punti, invece degli attuali 24.

Cosa ne pensi? Lascia il tuo commento!

Inserisci un commento