Ultime notizie
Home » Editoriali » Fiorentina-Bologna 2-1: le pagelle al pepe

Fiorentina-Bologna 2-1: le pagelle al pepe

Federico Chiesa

Autore Foto: LaPresse/Jennifer Lorenzini

Vittoria meritata della Fiorentina contro il Bologna. Meno spumeggianti di 6 giorni fa a Verona, ma con un Chiesa di nuovo in grande spolvero (se a meno di 20 anni già può garantire delle prestazioni del genere, questo ragazzo ha davvero un futuro incredibile davanti a sè) ed un Bruno Gaspar in grande crescita, i viola hanno portato a casa la seconda vittoria consecutiva, la prima in casa di questo Campionato.

Un meno per Pioli, oggi non lucidissimo in alcune scelte (le analizzeremo nella sua pagella), ed alla squadra, quest’ultima soltanto sul goal subito, arrivato super ingenuamente appena pochi secondo dopo (esattamente nell’azione successiva) aver trovato il primo vantaggio. Ma ci sarà il tempo per migliorare una squadra così giovane e tutta nuova.

Servivano 2 vittorie consecutive per rimettere a posto la classifica, e così è stato: bravi tutti!

Pagelle

Sportiello 6: incolpevole sul goal subito, spettatore per la maggior parte della gara. Soffia sul colpo di testa di Palacio nel finale (finito sul palo) e gli va bene. Giornata di semi riposo.

Bruno Gaspar 7-: dimostra una crescita davvero importante. Ancora meglio in fase offensiva e molto più attento in quella difensiva. Ehi mamma, guarda, un terzino destro.

Pezzella 7-: mezzo voto in meno perchè, seppur non se ne sia accorto nessuno, il palo di Palacio nasce da un intervento mancato dell’argentino, che per il resto però gioca un’altra gara molto soddisfacente, stavolta condita pure da un goal bello, cercato (trovato in anticipo su avversari e Gil Dias) e decisivo. Gli manca soltanto la prova finale contro una big, cioè contro una squadra che lo attaccherà molto, appunto la Juventus mercoledì.

Astori 5,5: giocherebbe una discreta partita, ma l’errore, anche se forse favorito da un piccola spinta subita, sul goal del Bologna è molto grave. Disattento.

Biraghi 6+: l’angolo per il goal partita di Pezzella. Ordinato e bel cavallo da corsa. Diligente.

Veretout 6,5: conferma solidità ed affidabilità. Sostanza.

Badelj 7=: presenza fondamentale in mezzo al campo. Re del centrocampo.

Benassi 5++: gioca da esterno di attacco puro stavolta e conoscendo le sue caratteristiche non poteva fare molto di più. Fuori ruolo.

Thereau 6+: l’unica occasione vera della Viola nel primo tempo arriva su un colpo di testa ravvicinato dell’ex Chievo, che si mantiene costante ed utile per tutta quanta la sua partita. Affidabile.

Chiesa 7,5: goal straordinario a parte, gioca un’altra grande partita, risultando a tratti addirittura immarcabile. Che giocatore!

Simeone 5+: inizia a giocare a quindici minuti dalla fine dopo una splendida rovesciata che sfiora il goal. Un fantasma in precedenza. Può e deve fare molto di più.

Gil Dias 6++: cambia la partita, specie tatticamente, perchè il 4/2/3/1 va fatto con 2 veri esterni d’attacco. Talento indiscutibile.

Vitor Hugo n.g.

Eysseric n.g. pochissimi minuti e pochissime palle toccate, ma tutte sbagliate. Assolutamente ingiudicabile comunque per il poco tempo a disposizione.

Pioli 5++: so già che mi darete del criticone con una pagella del genere dopo una vittoria, ma o si gioca col 4/3/3 con Benassi, o con il 4/2/3/1 con Gil Dias o comunque un esterno vero d’attacco in campo, così invece abbiamo letteralmente buttato via un tempo. Non particolarmente felici poi, sempre secondo me, anche le scelte di non aver dato 1 solo minuto a Babacar e di aver chiuso la partita con uno strano 5/2/3: vero che vincevamo 2-1 e che loro avevano tanti attaccanti in campo, ma stavamo dominando ed invece così ci siamo di colpo allungati e tirati tutti indietro (se riguardate la partita con attenzione lo noterete anche voi), soffrendo più del dovuto (il palo di Palacio docet). Poco lucido in alcune scelte.

Cosa ne pensi? Lascia il tuo commento!

Inserisci un commento