Ultime notizie
Home » Editoriali » Juventus – Fiorentina 1-0: commento dettagliato e pagelle

Juventus – Fiorentina 1-0: commento dettagliato e pagelle

Diakitè Fiorentina

Diakitè

Vince la Juventus la prima delle 3 sfide in 10 giorni in programma contro la Fiorentina. Lo scudetto è sempre più vicino, dopo un primo tempo con la squadra bianconera assoluta padrona del campo, pur avendo trovato il goal soltanto allo scadere di una prima frazione dominata.

I primi 20 minuti del secondo tempo sono equilibrati (viene annullato subito un goal regolare a Diakite che avrebbe cambiato la gara!), mentre l’ultima parte di gara è tutta di marca della Fiorentina, con i bianconeri che passano addirittura al 5/4/1 mentre i viola falliscono due occasioni clamorose: prima con Mario Gomez, di testa solissimo in area su cross di Pasqual, e poi con Matos che da solo in area piccola, sempre di testa, manda incredibilmente sulla traversa a Buffon battuto.

A guardare i risultati di andata e ritorno in Campionato in ottica di Coppa (4-2 e 0-1), sarebbe la Fiorentina a passare, ma in Europa League Giovedì si ricomincerà tutto daccapo, e la Juve parte senz’altro favorita.

La Fiorentina ha una condizione fisica pessima (sembra quella di Gennaio dell’anno scorso), i giocatori fanno fatica a correre, sia all’inizio che alla fine delle partite, ed il miglioramento del secondo tempo si deve solo al crollo della Juventus, che dopo una prima frazione giocata a 1000, doveva per forza pagare nella ripresa, anche per via dei tanti nazionali in campo impiegati con le rispettive selezioni in settimana in giro per l’Europa. Alcuni giocatori poi sono assolutamente inguardabili: Diakitè perchè è proprio scarso (gli mancano pure i fondamentali, difficilmente sarebbe titolare perfino in una squadra di Serie B), mentre fuori condizione appaiono in maniera particolare Pasqual, Pizarro, Mario Gomez ed in parte anche Aquilani. Bene per i primi 30 minuti Anderson, poi la condizione fisica ancora prematura l’ha bloccato, e Matias Fernandez, assolutamente il più vivace oggi dei centrocampisti in rosa, e che non può assolutamente in questo periodo guardare le partite dalla panchina.

La scelta Diakitè in una partita così emotiva e sentita invece di uno dalle caratteristiche da guerriero come Roncaglia, l’aver tolto Gomez per Matos e non per Matri nel momento del forcing viola (con l’ex juventino quella traversa sarebbe stata goal di sicuro!), denotano anche un Montella in difficoltà.

La Juventus è la squadra più forte d’Italia, il + 14 sulla Roma (seppur con due gare in più dei giallorossi) lo dimostra, ma qualcosa d’importante, ormai è chiaro, lo concede sempre agli avversari.

Juventus 1-0 Fiorentina 42′ Asamoah

Pagelle

Neto 6,5

Diakitè 5-

Gonzalo Rodriguez 6

Savic 6+

Pasqual 5++

Aquilani 5++

Pizarro 5++

Anderson 6

Cuadrado 6

Mario Gomez 5

Vargas 6

Matias Fernandez 6,5

Wolski 6

Matos 5,5

Montella 5

 

Cosa ne pensi? Lascia il tuo commento!

Inserisci un commento