Ultime notizie
Home » Editoriali » Europa League, Fiorentina-Juventus 0-1: commento e pagelle

Europa League, Fiorentina-Juventus 0-1: commento e pagelle

partita tra Fiorentina e Juventus

Fiorentina-Juventus

Un’altra grande partita quella tra Fiorentina e Juventus, ancora una volta molto equilibrata e decisa sul filo degli episodi. Passa il turno di Europa League la Juve, ma a chiunque fosse accaduto, gli sconfitti sarebbero usciti a testa alta e così è stato.

La Fiorentina anche oggi non dimostra affatto i 27 punti in classifica in meno rispetto alla Juventus in Campionato, anzi è superiore ai bianconeri nel primo tempo, nel quale fallisce due ottime occasioni con Mario Gomez ed Ilicic.

Poi ad inizio ripresa l’infortunio improvviso a Pizarro cambia tutta la gara. Il cileno anche oggi aveva sbagliato qualcosa, ma era stato lui a far girare la squadra per tutto il primo tempo, accompagnando anche in fase difensiva, dove raddoppiava spesso con successo su Tevez. Il giocatore lascerà l’Italia a fine anno, i viola devono pensare ad un giocatore forte con quelle caratteristiche, perchè si ha sempre più l’impressione che il gioco spumeggiante di questi 2 anni di Montella si debba principalmente a lui ed a Borja Valero.

Con Ambrosini in campo c’è il buio, i viola non riescono più a fare girare la palla ed a ripartire, perdono palla di continuo nella propria metà campo in fase d’impostazione ma comunque tengono botta fino al 70′, quando Gonzalo Rodriguez già ammonito (un gigante fino ad allora,  bisogna riconoscerlo!) commette un’ingenuità enorme, atterrando Llorente al limite dell’area. Secondo giallo e viola in 10: sulla punizione seguente (71′) Pirlo regala un’altra magia delle sue. A quel punto partita chiusa e la Juve che sfiora 2-3 volte il raddoppio in superiorità numerica.

Giù il cappello però di fronte alla Viola che anche stasera non meritava di perdere. Ottimo Neto, fondamentale Pizarro e grande Howard Webb, l’arbitro inglese che ha sbagliato pochissimo, dando l’impressione che se in campo ci fossero sempre fischietti così, il calcio sarebbe uno sport migliore.

Nella Juventus Tevez appare secondo nel Mondo solo a Messi e  Cristiano Ronaldo, e giocatori straordinari si confermano anche stasera Pogba e Vidal.

Pagelle

Neto 7

Cuadrado 6+

Gonzalo Rodriguez 6,5 (non me la sento come fanno tutti i giornalisti di dare un 5 a chi per 70 minuti è un muro e sbaglia una volta sola, anche se in maniera decisiva. Senza quell’errore sarebbe stato tranquillamente da 7,5)

Savic 6

Tomovic 5- (è un centrale di piede destro, come può fare il terzino sinistro?)

Aquilani 6

Pizarro 6++

Vargas 6=

Borja Valero 6,5

Ilicic 6-

Mario Gomez 6

Ambrosini 5,5

Matri n.g.

Roncaglia n.g.

Montella 5,5 (uscire con la Juve ci sta, soprattutto se giochi bene come oggi, ma la scelta di Tomovic terzino sinistro, Cuadrado terzino destro e Vargas interno non convincono, come non si capisce perchè al 71′, d’accordo con Gonzalo espulso, si gioca l’ultimo cambio con Roncaglia per Ilicic. Voleva difendere lo 0-1? Un cambio del genere andava fatto se Pirlo non avesse segnato subito dopo l’espulsione, e ci fosse stato da difendere lo 0-0 che valeva la qualificazione).

Cosa ne pensi? Lascia il tuo commento!

Inserisci un commento