Ultime notizie
Home » Editoriali » Europa League, Tottenham-Fiorentina 1-1: commento e pagelle di un’ottima Fiorentina

Europa League, Tottenham-Fiorentina 1-1: commento e pagelle di un’ottima Fiorentina

Basanta-Fiorentina

Basanta

La Fiorentina porta via un ottimo e meritatissimo pari dal White Hart Lane di Londra contro il Tottenham, dopo aver subito tanto nei primi 30 minuti, ed aver invece controllato senza grossi patemi il resto della gara. Gli inglesi hanno tenuto fuori per buona parte della partita i loro assi Kane e Lamela, ma anche la Fiorentina ha qualche recriminazione, specie su qualche decisione arbitrale. Con un pò di cattiveria in più sotto porta poi e qualche scelta diversa dell’allenatore forse si sarebbe potuto portare via anche il risultato pieno, ma resta una grande gara, in cui spicca tra gli altri la prova di Basanta, non solo per l’importantissimo goal realizzato. Un plauso alle due squadre per l’intensità, il tempo effettivo della partita è stato altissimo.

Tra una settimana a Firenze il secondo atto della sfida equilibratissima come preannunciato.

Tottenham 1-1 Fiorentina 6′ Soldado, 36′ Basanta

Pagelle

TATARUSANU 7: due parate incredibili, una per tempo, e tanta sicurezza nonostante i guai alla schiena.

SAVIC 6++: anche nell’insolito ruolo di terzino destro non sfigura affatto.

GONZALO RODRIGUEZ 6: soffre un pochino senza però mai capitolare.

BASANTA 7+: il voto non è solo per il goal fondamentale che realizza, ma anche perchè è il migliore stasera del reparto arretrato viola.

JOAQUIN 6+: dove lo metti sta e con buoni risultati.

MATIAS FERNANDEZ 6: il goal è merito di una sua insidiosissima punizione, ma nel primo tempo soffre tantissimo il centrocampo muscolare degli inglesi.

PIZARRO 6,5: dopo Basanta, forse il migliore della Viola, stasera quasi più per il lavoro oscuro che per quello di costruzione. Tanto impegno.

BORJA VALERO 5,5: ancora il lontano parente del Borja che conosciamo, nonostante corra tantissimo.

PASQUAL 5: benino in fase offensiva, asfaltato in quella difensiva, specie nel 3/5/2, quando nessuno lo aiuta raddoppiando. Si perde in maniera colpevolisima Soldado sul corner del goal inglese.

MARIO GOMEZ 5,5: pochi palloni e lui si batte sempre come un leone (ci sarebbe anche un rigore su di lui nel primo tempo), ma una sola azione degna di nota in 90 minuti in una partita così importante è davvero troppo poco.

SALAH 6++: pazzesco come senza consocere la squadra, gli schemi e la lingua si sia ambientato così velocemente. Ha davvero grandi numeri ed una velocità supersonica, se stasera non avesse cercato troppo spesso quel dribbling di troppo, avrebbe anche segnato di sicuro.

ALONSO 6,5: oggi ha avuto un ottimo impatto sulla partita.

BADELJ n.g

ILICIC n.g.

MONTELLA 6: dare un’insufficienza all’alenatore di una squadra che esce imbattuta da Londra sarebbe un’eresia, ma anche oggi alterna cose buone a scelte incomprensibili. Inizare con la difesa a 3 e permettere agli inglesi di dominarci la prima mezz’ora, lasciando Pasqual, non un campione in fase difensiva, da solo senza raddoppi è una scelta che lascia parecchi interrogativi, poi si corregge bene in corsa (ma non era meglio iniziare subito a 4 con Richards in campo e Basanta terzino sinistro come con l’Argentina?), azzeccando anche il cambio di Alonso, ma tiene troppo in campo Gomez e non concede spazio a Babacar nemmeno quando sostituisce il tedesco, preferendogli Ilicic, spostando Salah nell’insolito ruolo di centravanti. Però non dobbiamo dimenticarci assolutamente che la squadra ha gioco e personalità tanto da dimostrare, per almeno un’ora di gioco, di potersela giocare tranquillamente alla pari in trasferta contro il Tottenham.

Cosa ne pensi? Lascia il tuo commento!

Inserisci un commento