Ultime notizie
Home » Editoriali » Fiorentina-Cagliari 1-0: commento e pagelle

Fiorentina-Cagliari 1-0: commento e pagelle

Kalinic

Kalinic

Una delle pochissime volte nella mia vita in cui non ho gridato ad un goal viola (di solito mi sente tutto il condominio), poi soprattutto quando si segna un goal decisivo nel recupero chiamano la polizia per il casino che faccio 😛 Sono ovviamente felicissimo per il risultato della partita, ma non riesco a spiegarmi come al 12 Marzo un’intera squadra, tranne pochissimi elementi, possa giocare con così poca voglia, grinta, intensità, mordente. Sembrava che ci stessero facendo il piacere a stare 90 minuti in campo.

E non voglio sentire, come ha fatto invece il telecronista di Mediaset, parlare di colpa dei primi caldi. Il 12 Marzo caldo? A Maggio che fanno? E le motivazioni possono mancarti le ultime 4-5 partite ma non a 2 mesi e mezzo di distanza dalla fine del Campionato!

Meritiamo di più e, soprattutto, rispetto!

Dico una cosa……non abito a Firenze e quindi vado rarissimo allo stadio, ma oggi sono uscito dal ristorante prima del caffè (era il compleanno di mia nipote) per tornare in tempo a casa per potermi vedere tutta la partita della Fiorentina. Perchè vi racconto questa banalità? Perchè forse noi tifosi che a modo nostro facciamo tutti dei sacrifici meritiamo che chi va in campo e prende in un mese quello che noi guadagniamo in diversi anni di lavoro si impegni. Chiedo troppo?

Pagelle

Tatarusanu 6: insicuro nel primo intervento della partita, che poi disputa offrendo una prestazione senza infamia e senza lode.

Tomovic 6: gara onesta prima dell’infortunio.

Gonzalo Rodriguez 6-: lontano parente del Gonzalo trascinatore e leader della difesa della Fiorentina che conoscevamo, fa comunque il suo compitino.

Astori 6: partita sufficiente.

Chiesa 6++: nel primo tempo è irriconoscibile, mentre torna al centro del gioco nella ripresa, con i compagni che lo cercano costantemente perchè si dimostra uno dei pochi a crederci ed a mettere impegno in campo.

Borja Valero 6: ordinato, ma nulla di più.

Vecino 6: il più dotato e fisicamente pronto del centrocampo viola, ma anche lui potrebbe fare di più, anche se la squadra ultra-offensiva messa in campo da Sousa non aiuta di certo il suo compito.

Tello 6: pur schierato da esterno a tutto campo, si occupa quasi solo della fase offensiva dove comunque sbaglia molto ma azzecca la giocata decisiva….dribbling ed assist perfetto per il goal partita di Kalinic, che gli regalano anche la sufficienza in pagella.

Saponara 5,5: parte bene, tanto da essere uno dei pochissimi a meritarsi gli applausi della Curva Fiesole, ma già a metà primo tempo dimostra di non avere più la gamba per reggere la partita.

Bernardeschi 6++: il migliore della Fiorentina insieme a Chiesa, come al solito d’altronde! Buon primo tempo, discreto nella fase di avvio della ripresa, fino ad accusare un calo importante.

Kalinic 6: come di consueto uno dei pochi a rincorrere tutti, ma sbaglia nel primo tempo 2 goal facilissimi, uno di testa e l’altro di piede. Il goal allo scadere però regala i 3 punti alla Fiorentina e la sufficienza alla sua pagella.

Ilicic 6: non gioca da Messi, ma porta quantomeno un pizzico di vivacità all’attacco ed alla manovra viola con il suo piede sinistro.

Sanchez 6-: “regala” un brivido perdendo una palla pericolosissima nella propria metà campo in fase di impostazione.

Badelj n.g.

Paulo Sousa 5++: la formazione troppo sbilanciata che schiera finisce per allungarsi quasi subito. Sarebbe stato un 5- la sua pagella senza la sostituzione finale che porta alla contestazione di tifosi e stampa contro di lui. In realtà la scelta di togliere Bernardeschi, migliore in campo ma in grosso calo fisico negli ultimi minuti, è una delle poche scelte che azzecca oggi, visto che l’inguardabile ma più fresco Tello resta in campo e si inventa la giocata che porta al goal vittoria di Kalinic.

Cosa ne pensi? Lascia il tuo commento!

Inserisci un commento