Ultime notizie
Home » Editoriali » Fiorentina-Sampdoria 2-1: commento e pagelle

Fiorentina-Sampdoria 2-1: commento e pagelle

giuseppe_rossi

Giuseppe Rossi

La Fiorentina vince una partita a tratti soporifera e che i viola avevano chiuso in soli 17 minuti (per la prima volta in 20 anni mi andava di cambiare canale per quanto sembrava tranquilla la gara) con una doppietta di Giuseppe Rossi: il primo goal su rigore, il secondo con uno splendido sinistro da fuori area finito sotto il sette.

Per 74 minuti una partita d’allenamento: i viola che provano la fase offensiva, cercando sempre di entrare in area col pallone vista l’assenza di un ariete, ed i doriani solo quella difensiva.

Poi sopra di due goal a poco più di un quarto d’ora dalla fine non si può prendere una rete in contropiede, con una difesa davvero molla e male piazzata, compreso lo stesso Neto non impeccabile nell’occasione. Ed a quel punto una squadra morta come la Sampdoria che colleziona il primo calcio d’angolo addirittura al 90′, arriva a sfiorare in due circostanze il goal del pareggio.

Un allentamento nervoso nel finale e non un crollo fisico (visti i 3 cambi durante la partita ed il turnover rispetto alla gara di Coppa), anche se ha sorpreso la scelta di Montella negli ultimi 10 minuti di togliere Cuadrado e non Giuseppe Rossi per mettere Rebic, costringendo Pepito a fare l’ala.

Fiorentina 2-1 Sampdoria 11′ (rig) e 17′ Giuseppe Rossi, 74′ Gabbiadini

Pagelle

NETO 6=: mai veramente impegnato. Poi nell’ultima parte di gara sbaglia un rinvio in maniera pericolosissima, mentre sul goal probabilmente non poteva fare nulla, ma si fa trovare comunque subito seduto.

TOMOVIC 6: ordinato come al solito.

GONZALO RODRIGUEZ 6: ottimi piedi, ma anche lui un pò svagato nel finale.

SAVIC 6+: poco cattivo nell’azione del goal doriano, senza problemi per il resto.

PASQUAL 6++: il più attento dietro nel finale inaspettato di sofferenza. Non può crossare perchè in area non ci sono saltatori ed allora cerca anche lui il fraseggio.

MATIAS FERNANDEZ 6: trottolino vivace, ma sempre un pochino a fasi alterne.

AQUILANI 6-: abituato un pochino al turnover, nelle ultime due settimane invece ha giocato sempre e spesso anche in un ruolo non suo. Si sacrifica e non demerita, ma di certo può dare di più.

BORJA VALERO 6++: la solita grande classe e grande corsa.

JOAQUIN 6-:  sembra tirare un pochino il fiato, con la gara apparentemente chiusa in soli 17 minuti.

GIUSEPPE ROSSI 7+: altri due goal (11), ed anche dei rientri difensivi per la squadra, specie nel finale quando viene impiegato come ala.

CUADRADO 7: non entra nelle azioni dei goal della Fiorentina oggi, ma è sempre imprevedibile e spesso immarcabile. La squadra però entra poco in area e nel finale il colombiano sembra specchiarsi un pò (suo il pallone perso dal quale nasce il contropiede del goal della Sampdoria), e Montella allora lo toglie.

VARGAS 6: oggi il suo impatto sulla gara non è stato positivissimo. Entra e sembra già accontentarsi del risultato, invece di far bruciare la terra che calpesta per conquistarsi il posto da titolare. Senza infamia e senza lode.

REBIC n.g.

VECINO n.g.

MONTELLA 6+: la squadra deve specchiarsi di meno e non addormentarsi nel finale come successo oggi. Ma 24 punti in 12 gare, nonostante diversi torti arbitrali subiti, confermano ancora una volta che grande allenatore è l’ex giocatore della Roma.

 

Cosa ne pensi? Lascia il tuo commento!

Inserisci un commento