Ultime notizie
Home » Editoriali » I Della Valle hanno deciso: l’anno prossimo la Fiorentina lotterà per lo scudetto

I Della Valle hanno deciso: l’anno prossimo la Fiorentina lotterà per lo scudetto

Diego ed Andrea Della Valle

I fratelli Della Valle

Tanti indizi che conducono tutti verso un’unica direzione, la Fiorentina sta compiendo l’ultimo passo che la separa ancora dai successi. Andrea Della Valle è tornato ad amare come prima, anzi forse più di prima, la sua Fiorentina, tanto da seguirla ora anche in trasferta, sia in Italia (contro l’Inter) che all’estero (in Europa League col Tottenham), Diego Della Valle si riaffaccia più spesso di prima all’Artemio Franchi, e la sua sempre più probabile discesa in politica aumenta la sua autorevolezza, mentre la squadra già fortissima di suo con l’acquisto a Gennaio di un fuoriclasse autentico come Salah, avrà nel mercato estivo circa 30 milioni di euro per portare a casa 3 innesti importanti che rendano definitivamente da scudetto la Fiorentina.

I soldi della cessione di Cuadrado non sono stati investiti subito non solo per non farsi prendere dalla fretta, ma soprattutto per tenere quel budget importante (magari arricchito ulteriormente dai proventi di una qualificazione in Champions League) da far amministrare allo staff della prossima stagione, che tutti si augurano, i Della Valle compresi, che possa annoverare al proprio interno ancora Vincenzo Montella.

L’allenatore napoletano ha ottenuto risultati sensazionali nei primi sui 2 anni, considerando i tantissimi e gravi infortuni subiti dai giocatori cardine del progetto ed i tanti errori arbitrali subiti dalla Viola, ed ora anche se in questa terza stagione ha commesso diversi errori oggettivi, resta comunque il suo un lavoro importante, capace di dare un’impronta di gioco fondamentale ad una squadra anche quando cambia quasi tutti gli interpreti.

Montella ha tante richieste ma sta bene a Firenze, i Della Valle, ripetiamo, stimano il mister campano, ma vogliono portare a casa in questa stagione almeno uno dei 3 traguardi per i quali la Fiorentina è ancora in corsa: 1) 3′ posto in Campionato che vale la Champions League, 2) vittoria della Coppa Italia, 3) vittoria dell’Europa League, che permetterebbe tra l’altro di prendere 2 piccioni con una fava, visto che da quest’anno porta con sè anche l’ammissione diretta alla Champions League.

Fallire tutti e 3 gli obiettivi (ma non ci vogliamo neanche pensare a questa possibilità con un Salah del genere), con la Fiorentina che oggi davvero ha una rosa in Italia inferiore solo a Juventus e Roma, potrebbe cambiare gli scenari ed a quel punto la famiglia Della Valle potrebbe non opporsi più alla partenza di Montella verso Milano, Napoli o Roma.

Staremo a vedere, ma la Fiorentina stavolta è vicinissima davvero al salto definitivo: i soldi in cassa ci sono, la squadra anche. Sarà un caso poi, ma da quando Renzi (tifosissimo della Fiorentina) è diventato Presidente del Consiglio, di certo non veniamo aiutati dagli arbitri, ma nemmeno derubati più sfacciatamente come accadeva in passato: forse stavolta i Della Valle sono vicini all’ulteriore miracolo sportivo, riportare lo scudetto a Firenze, in un’epoca in cui i diritti tv ed il merchandising (con i ricavi spropositatamente diversi in base ai bacini d’utenza dei vari team) permettono di vincere il titolo italiano solo ed esclusivamente alle solite 4-5 squadre metropolitane.

Cosa ne pensi? Lascia il tuo commento!

Inserisci un commento