Ultime notizie
Home » Editoriali » Torino-Fiorentina 1-1: buona Viola in emergenza, ma Montella deve spiegarci le sue scelte

Torino-Fiorentina 1-1: buona Viola in emergenza, ma Montella deve spiegarci le sue scelte

Babacar Fiorentina

Babacar

Premessa doverosa: per la Fiorentina senza Mario Gomez, Giuseppe Rossi, Cuadrado, Marin, Joaquin, Vargas, e con Pizarro ed Aquilani tenuti in panchina, pareggiare in un campo ostico come quello di Torino contro i granata, recuperando poi lo svantaggio iniziale, rappresenta un ottimo risultato.

Montella ci ha messo 65 minuti (giusto il tempo di andare sotto di un goal opera di Quagliarella) per capire che Badelj è (almeno in questo momento) inadatto e per inserire Pizarro ed Aquilani (il centrocampista più in forma della Viola che non so perchè finisce spesso in panchina), 77 minuti per mettere (Bernardeschi) un’altra punta (con un Ilicic inguardabile) che alla prima palla toccata ha mandato in rete Babacar. Ho osannato Montella, ma ora è chiaro a tutti che è in grande confusione!

Pari giusto, gara equilibrata, con occasioni da ambo le parti: possesso di palla sempre in mano ai viola e ci sarebbe da tirare le orecchie un pochino anche a Ventura, che con un avversario così acciaccato poteva osare di più invece che aspettare la Fiorentina nella sua metà campo e giocare col solo Quagliarella punta di ruolo. Nel primo tempo due grosse occasioni per Babacar nella Viola ed una a testa per Quagliarella e Sanchez Mino per il Torino. Nella ripresa Darmian e Quagliarella (a parte nell’azione del goal) non sono cattivi sotto porta, mentre la viola continua a ragionare col possesso palla. Nei viola spicca la buona partita di Richards.

La classifica per ora non sorride a nessuna delle 2, ma la Fiorentina recuperando almeno la metà degli infortunati, potrà tornare a dire la sua.

Cosa ne pensi? Lascia il tuo commento!

Inserisci un commento