Ultime notizie
Home » Editoriali » Fiorentina: confermato che è stato il medico della Germania ad impedire a Gomez di rientrare

Fiorentina: confermato che è stato il medico della Germania ad impedire a Gomez di rientrare

Mario Gomez

Mario Gomez

L’avevamo anticipato noi del Blog della Fiorentina in esclusiva sulle nostre pagine social

(Il Blog della Fiorentina su Facebook ed Il Blog della Fiorentina su Twitter)

ed oggi il report medico della Fiorentina lo conferma indirettamente: Mario Gomez sarebbe dovuto rientrare in gruppo alla fine della scorsa settimana, ma il medico del Bayern Monaco e della nazionale tedesca ha detto no (“In settimana il medico della nazionale ha frenato sul suo rientro”). Per evitare qualsiasi rischio di recidive, secondo lui si doveva ritardare il rientro, nonostante l’evoluzione clinica positiva del suo infortunio.

Motivo? Non lo diranno mai, ma la realtà è che si vuole portare il tedesco ai Mondiali, preservandolo anche dai raffreddori, pur di non mettere a rischio la sua presenza in Brasile con la maglia della Germania (anche se dopo una stagione intera a guardare le partite dalla tribuna, non capiamo come possa venire convocato dalla sua Nazionale).

Ed allora chissenefrega se è stato il giocatore più pagato dell’era Della Valle, sia come cartellino che come ingaggio! Perchè dobbiamo farci imporre la formazione dalla Germania (sembra la Merkel che detta la politica economica all’Italia), se i nostri medici avevano dato l’ok per il rientro in campo dell’atleta? Ci vorrebbe uno come Antonio Conte in Società. A Vidal ed alla stampa ha dichiarato: “Vidal è stipendiato dalla Juventus, non dalla sua Nazionale, quindi ora stringe i tempi e gioca in questo finale di stagione, poi penserà alla sua Nazionale!”.

Il signor Mario Gomez ha rifiutato la stessa piazza di Napoli a quasi il doppio dello stipendio l’estate scorsa, non ce lo siamo dimenticati, ma davvero questa finale è troppo importante, ed ora il rischio è che vada sabato a Roma in panchina solo per fare gruppo, senza alcuna possibilità concreta di giocare uno scampolo di partita, come avrebbe potuto fare invece se fosse rientrato in gruppo la scorsa settimana. Ribadiamo per la decima volta che lo stop abituale per una lesione di primo grado è di 30 giorni, e Gomez si è infortunato lo scorso 23 Marzo. Pirlo, con una lesione di secondo grado (quindi più grave!), è rientrato lo scorso Dicembre da titolare dopo 40 giorni di stop!

 

Cosa ne pensi? Lascia il tuo commento!

Inserisci un commento