Ultime notizie
Home » Editoriali » Roma-Fiorentina: le pagelle

Roma-Fiorentina: le pagelle

Neto portiere

Neto

Roma 2-1 Fiorentina 7′ Maicon, 29′ Vargas, 67′ Destro

Pagelle

NETO 6,5: due belle parate ed una prova positiva quest’oggi per il portiere brasiliano che rischia comunque nel corso della gara non trattenendo due palloni pericolosi.

TOMOVIC 5,5: anche oggi stranamente meglio in fase di spinta (provoca il goal gigliato con una splendida azione personale) che in quella difensiva (colpevole sul primo goal giallorosso e non solo).

GONZALO RODRIGUEZ 5++: non in giornata, soffre le punte della Roma.

SAVIC 5,5: perchè anche quando è fuori forma o non sta bene Compper non gioca mai?

PASQUAL 5++: sarebbe uno dei meno peggio là dietro, ma la dormita che regala il goal a Destro è decisiva per l’andamento dell’intera gara. De Sanctis con una grossa parata gli nega su punizione la gioia del goal.

AQUILANI 5: ad inizio ripresa sbaglia un goal facile facile che avrebbe cambiato la storia di tutta la partita.

AMBROSINI 5,5: stavolta l’esperienza ed il lavoro oscuro non pagano abbastanza. Si vede davvero troppo poco.

BORJA VALERO 6: senza infamia e senza lode.

CUADRADO 6:  le sirene delle big europee gli stanno facendo perdere lucidità nelle ultime settimane, oltre ad avergli ridonato un eccessivo egoismo in campo.

GIUSEPPE ROSSI 5,5: non scordiamoci che continua a giocare fuori ruolo, perchè non è certo un centravanti, però incide troppo poco.

VARGAS 7: 4′ goal in Campionato, nonostante abbia giocato fin qui molto poco e l’impressione che con un centravanti alla Gomez in campo, spaccherebbe le partite.

PIZARRO 6,5: solo 20 minuti in campo a causa di una lombalgia tornano a mostrarci, come succedeva l’anno scorso, la differenza lampante tra la Fiorentina con e senza il Pek.

JOAQUIN n.g.

MATOS n.g.

MONTELLA 5,5: le debolezze e le mancanze nella rosa (nessuna riserva con le caratteristiche di Gomez e Pizarro) non sono di certo colpa sua, ma i cambi sono un pò tardivi e perchè non inserire, anche fuori ruolo, un Matos/Rebic, o addirittura un difensore, a fare il centravanti, almeno nei minuti finali di partite da recuperare?

Cosa ne pensi? Lascia il tuo commento!

Inserisci un commento